Ad Afragola assalto in banca, spari su vigili e poliziotti

Terrore per le strade di Afragola: dopo l’assalto ad una banca, i banditi sparano all’impazzata sia contro una pattuglia dei vigili urbani che contro alcuni poliziotti appena usciti dal vicino commissariato perchè allertati dalle raffiche di mitra. Per fortuna non ci sono stati feriti. La rapina ha fruttato una cifra davvero bassa. La cassaforte a tempo dell’agenzia del Banco di Napoli – in via Giovanni Amendola – si era infatti appena chiusa e nelle casse c’erano soltanto una decina di migliaia di euro. L’episodio, sul quale indaga la polizia, è avvenuto una ventina di minuti prima delle ore 12. La banda è giunta in via Giovanni Amendola a bordo di un furgone che è stato guidato contro la vetrata blindata dell’istituto di credito come fosse un ariete, sfondandola e seminando il panico tra i clienti e gli impiegati. Procuratisi un varco, in cinque con il volto coperto da passamontagna sono entrati armati di un fucile a pompa, di tre kalashnikov e di una mitraglietta. Il colpo era stato studiato nei minimi particolari, ma sarebbe stato sbagliato il calcolo sull’ora di chiusura della cassaforte. Fortemente contrariati dall’esiguità del bottino ed una volta a bordo di un Suv rapinato ad un malcapitato automobilista (che è stato strattonato e tirato fuori dalla vettura), i banditi si allontanavano a tutta velocità imbattendosi prima in una pattuglia della polizia locale (dando il vita ad una sparatoria), poi in alcuni agenti del commissariato di Afragola contro i quali facevano nuovamente fuoco all’impazzata. Infine la fuga, riuscendo a far perdere le proprie tracce. leggo-