Bersani contro il Lodo Alfano: spazzato via dal referendum

La questione del Lodo Alfano ancora al centro della domenica politica. Secondo il segretario del Pd Pierluigi Bersani- ospite a Sky -«sarà spazzato via dal referendum. Quindi di che stiamo parlando?». «È possibile – ha detto ancora il leader del centrosinistra – che da mesi siamo attorno a una legge aberrante mentre il paese ha altri problemi, come il lavoro e il fisco?». Per questo ha detto di essere disponibile a «un dialogo sul fisco». Sul Lodo è intervenuto anche il leader dell’Udc, Pierferdinando Casini: «Ci sono da un lato le preoccupazioni giuste del presidente Napolitano, dall’altro il nodo della reiterabilità: sono due macigni che vanno rimossi». Casini ricorda che per l’Udc è d’accordo nel mettere al riparo le alte cariche «da una sorta dipermanente guerriglia, ma non è accettabile una reiterabilità del Lodo come è stata impostata in Commissione al Senato». Per questo non esclude la linea dell’astensione. Parole di ammirazione per il capo dello Stato Napolitano arrivano invece da Nichi Vendola, eletto ieri all’unanimità presidente di Sel: «È il custode dei valori repubblicani e costituzionali, ha un rigore ammirevole. Meno male che c’é». Poi affronta la questione “governo tecnico”: «Sì, ma solo per cambiare la legge elettorale ». dnews-