Jaguar dei rom colpisce una Yaris con una famiglia

Sesto, la Jaguar dei rom ha colpito una Yaris con una famiglia. Un bambino è grave. 2 arresti. Nomadi in fuga Cinque feriti. Un bambino di nove anni in prognosi riservata, uno di quattordici ricoverato in gravi condizioni. Feriti anche un uomo di 55 anni e un ragazzo 23. E’ questo il bilancio di un pomeriggio ad alta tensione, sulle strade di Sesto Fiorentino. Quello che è andato in scena in via Gramsci, all’altezza del viale che porta alla stazione ferroviaria, è un incidente spettacolare, che poteva avere conseguenze tragiche. Intorno alle diciotto, una Jaguar, intestata a un libanese, a bordo della quale viaggiavano quattro persone, non si è fermata all’alt intimato dalla polizia. La vettura ha cominciato a fuggire e gli agenti, con le sirene spiegate, si sono messi all’inseguimento. Il conducente non ha esitato a passare con il semaforo rosso, ma ha investito in pieno una Yaris su cui viaggiava una famiglia: un uomo di 55 anni, la mamma di 52 e tre figli, di 23, 14 e 9 anni. L’urto è stato fortissimo: la Yaris, presa in pieno, è andata a sbattere prima contro un muro, poi si è ribaltata sull’asfalto. Immediati i soccorsi: decine di passanti, che hanno assistito alla scena, hanno tempestato di chiamate il centralino del 118. Sul posto sono arrivate due ambulanze: i bambini sono stati stabilizzati e portati a sirene spiegate all’ospedale, mentre il padre e il figlio maggiore, meno gravi, sono stati trasportati al Cto. Gli occupanti della Jaguar, intanto, hanno tentato di fuggire a piedi, ma sono stati inseguiti dagli agenti: due di loro sono stati arrestati tra gli insulti della folla. Dovranno rispondere, almeno per il momento, di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni. All’interno dell’auto sono stati ritrovati attrezzi per scassinare, motivo per il quale non si sono fermati all’alt. Per rintracciare i fuggitivi si è anche alzato in volo l’elicottero. leggo-