Conferenza su ex SS, è polemica

Gli skin organizzano un incontro su un ex generale nazista. Insorge il centrosinistra. Conferenza su ex SS, è polemica. Una conferenza pubblica dedicata alla figura di un ex generale delle Ss, proprio nel giorno dell’anniversario della Marcia su Roma e, pochi giorni dopo, un pranzo presso Palazzo Cusani in Brera per commemorare quel golpe. La prima iniziativa è stata organizzata dall’associazione Lealtà e Azione del gruppo di estrema destra Hammerskins per il 28 ottobre alle 21, nella loro nuova sede in viale Brianza. La seconda dal sedicente Ordine dell’Aquila Romana, associazione di nostalgici fascisti, noti e dichiarati, presieduta da Guido Mussolini (nipote di Benito), per sabato 30. La conferenza sarà centrata sull’ex generale belga delle Ss Leon Degrelle, fondatore del rexismo, movimento nazionalista belga, e del contingente vallone delle Waffen Ss, morto in Spagna nel 1994. In rivolta il centrosinistra, i giovani antifascisti di Milano, gli aderenti alla Associazione nazionale partigiani d’Italia (Anpi) e ai Comitati antifascisti (Caf). No alla conferenza anche da due dei candidati alle primarie del centrosinistra, Boeri e Pisapia «E’ un’apologia degli orrori del Terzo Reich, intollerabile e inaccettabile – ha affermato Antonello Patta, segretario provinciale di Rifondazione Comunista-Federazione della Sinistra – che offende la memoria delle vittime del nazismo, dei deportati per motivi razziali nei campi di concentramento e dei perseguitati politici. Prefetto e Questore intervengano e fermino tutto». Il gruppo neonazista degli Hammer, nata a livello internazionale a metà degli anni Ottanta da una costola del Ku Klux Klan, dopo la Skinhouse a Bollate ha aperto appunto un’altra sede in viale Brianza 20, un negozio presentato come «avamposto contro l’immigrazione e gli zingari». Gli antifascisti annunciano già, invece, che saranno davanti a palazzo Cusani a protestare. leggo-