Manuale d’amore, Monica Bellucci seduce De Niro

Sono tre gli episodi del nuovo “Manuale d’amore” che vede tra i protagonisti anche il premio Oscar Robert De Niro in “Oltre”, accompagnato dalla bellezza di Monica Bellucci e dalla scaltrezza di Michele Placido. De Niro interpreta un professore americano di storia dell’arte che dopo il divorzio dalla moglie ha scelto di vivere a Roma, nella città che ha sempre amato. È un tipo riservato che frequenta poche persone, tra cui Augusto (Michele Placido), il portiere dello stabile a cui ha confessato il delicato intervento al cuore subito anni prima. Ma Augusto ha una bellissima figlia quaranten- ne che si chiama Viola (Monica Bellucci). E allora? Al diavolo i consigli del chirurgo: al cuore non si comanda. È un episodio che Veronesi definisce esplosivo, perché parla del momento in cui unuomo deveconfrontarsicongli anniche inevitabilmente passano. Anche in amore. Ma Viola lo porterà a vivere sensazioni sopite da tempo e nuove emozioni: «In “Oltre” Viola sconvolgerà la sua vita, anche se forse questi confronti per una donna arrivano prima che per un uomo», confessa la Bellucci, «il personaggio che interpreto è una quarantenne alla deriva che è giunta a questa età senza mai aver combinato qualcosa di vero, di importante. Non è felice. È sola, non ha figli, la sua vita sentimentale è un disastro, per non parlare del lavoro. Sono convinta che se una donna a 40 anni non ha risolto la sua vita può avere molti problemi, proprio come Viola. De Niro nel film duetta in italiano ed è sempre affascinante. Per lui, a 67 anni compiuti, l’amore è sempre lo stesso: «Quando si invecchia, però, si prende coscienza che tutte le cose avranno una fine», ci dice,«ma amare resta qualcosa di fantastico».