Lupin fa il colpo da Cartier

Colpo da Arsenio Lupin ieri nella celebre boutique Cartier di via Condotti a Roma. Un anello d’oro tempestato di brillanti, valore mezzo milione di euro, è stato rubato, senza colpo ferire, sotto il naso di una commessa distratta, da due finti acquirenti elegantemente vestiti, forse nordafricani o finti sceicchi arabi, di certo con l’accento francese, che si erano presentati all’interno del negozio. Parlando un misto quasi incomprensibile tra italiano e francese, con la scusa di voler fare un regalo importante hanno messo a segno il colpo dell’anno. Il tutto avviene in una manciata di minuti, dalle 18.04 circa alle 18.11, quando la commessa, incredula, dà l’allarme, dopo che uno dei due finti clienti si era allontanato dal negozio con la scusa di andare a chiamare un amico in grado di parlare meglio la nostra lingua. Accade così che mentre la dipendente della gioielleria volgeva gli occhi altrove, in un tempo lungo come lampo, anche il secondo finto cliente spariva, portandosi via l’anello, di cui rimaneva, miseramente vuota, soltanto la scatola sul bancone. Senza frutto, per ora, la caccia all’uomo: la polizia è intervenuta sul posto quando ormai dei due ladri non c’era più traccia. I due sono stati visti scappare a bordo di un’auto con targa francese di colore blu a due passi da via Condotti. Sarà comunque, per i ladri provetti, molto difficile nascondersi, visto che le telecamere interne hanno filmato tutta la scena. leggo-