Spinge auto in panne, muore 18enne

L’incidente sulla superstrada Milano-Meda: travolti da una Bmw che non ha frenato. Spinge auto in panne, muore 18enne. Stavano spingendo l’auto andata in panne verso la corsia di emergenza ma sono stati travolti da una macchina che stava sopraggiungendo e non è riuscita ad evitarli: nell’incidente, avvenuto sulla superstrada Milano-Meda, un giovane di 18 anni è morto e un suo coetaneo, che è in condizioni gravissime, ha avuto una gamba amputata. Nell’incidente, avvenuto attorno alle 4.15 di ieri, sono rimasti feriti altri cinque giovani dai 16 ai 28 anni. Secondo la prima ricostruzione, la Mitsubishi su cui viaggiavano i due diciottenni di Nova Milanese con altri tre amici, di ritorno da una serata in discoteca, mentre stava percorrendo la superstrada in direzione Milano, all’altezza di Paderno Dugnano si è fermata improvvisamente in mezzo alla carreggiata per un guasto. Mentre tre dei ragazzi sono scesi e si sono diretti a piedi verso la corsia di emergenza, gli altri due hanno cominciato a spingere l’autovettura nel tentativo di toglierla dal mezzo della carreggiata. L’autista di un furgoncino, subito dietro i ragazzi, è riuscito a fermarsi: ha fatto in tempo anche ad accostare e a scendere per dare una mano. Nel frattempo, però, è arrivata una Bmw che li ha visti, ma nella frenata il guidatore ha perso il controllo, forse a causa dell’asfalto reso viscido dalla tanta pioggia caduta tra sabato e domenica. L’auto ha sbandato, ha sbattuto contro un furgone parcheggiato, il new jersey e poi ha travolto i due giovani uccidendone uno, finendo la sua carambola contro una Ford Fiesta. Il 18enne a cui è stata amputata una gamba, è ricoverato in gravissime condizioni a Niguarda. Gli altri, tra cui un sedicenne e una ragazza di 21 anni, sono stati portati negli ospedali di Monza, Paderno Dugnano e Cinisello Balsamo. Le loro condizioni non destano preoccupazione.