Sarah, Procura convoca madre Sabrina

Sarah, Procura convoca madre Sabrina.
Cosima Serrano, moglie di Michele Misseri e madre di Sabrina, è stata convocata in procura a Taranto, oggi pomeriggio, con l’altra figlia Valentina.

La convocazione è stata portata a casa
Misseri dai carabinieri, mentre nel
carcere di Taranto si svolge l’interrogatorio di garanzia per convalidare il
fermo di Sabrina, chiamata in causa dal
padre Michele come complice dell’omicidio di Sarah Scazzi, cugina di Sabrina
e nipote di Michele Misseri. La giovane
in carcere continua a proclamarsi innocente.

A meno di quarant’otto ore dall’arresto di Sabrina Misseri, sono proprio i suoi amici che cominciano a mettere in dubbio la sua verità. Comincia a vacillare la fiducia di Ivano, il ragazzo conteso da lei e dalla piccola Sarah Scazzi il cui cadavere è stato ritrovato il sette ottobre scorso in un pozzetto d’acqua putrida dopo la confessione dello zio Michele: «Sono molto confuso, non capisco più niente – dice adesso l’amico del cuore della cugina di Sarah – ripongo tutta la mia fiducia in Sabrina. Non so come comportarmi e cosa pensare. Niente è sicuro e scontato, dobbiamo capire solo tramite le ricerche degli inquirenti». Oggi, intanto, ci sarà la convalida del fermo e l’interrogatorio di garanzia di Sabrina in isolamento (guardata a vista 24 ore su 24) tirata in ballo dal padre-mostro, Michele che considerava la nipotina Sarah, una terza figlia. Forse è stato proprio il rimorso a spingerlo a raccontare quei particolari ancora oscuri, fondamentali per ricomporre il puzzle di una tragedia tutta consumata all’interno di una famiglia. «Sabrina ci ha mentito» – dicono gli amici. E il loro grido si unisce a quello di Mariangela, l’amica che, quel maledetto 26 agosto, avrebbe dovuto accompagnare al mare Sabrina e Sarah, la prima a mettere in discussione la versione fornita da Sabrina. Ora l’unica a difendere l’innocenza di Sabrina è la sorella maggiore, Valentina, che le ha fatto da mamma per 17 anni, quando i genitori erano in Germania a sgobbare per regalare un futuro migliore alla famiglia. «Non solo papà ha ammazzato Sarah ma ora sta rovinando anche la figlia». Dal carcere Sabrina continua a proclamarsi innocente: «Mio padre è un vigliacco», dice. E’ scontro tra avvocati. Il legale di Michele Misseri: «Nutro seri dubbi che sia lui il vero colpevole». Nelle prossime ore sarà ascoltata come teste anche Cosima, la madre di Sabrina e moglie di Michele.