Il Cile esulta tutti salvi i 33 minatori

Dopo 69 giorni sotto terra, sono stati messi in salvo i 33 minatori. il Cile esulta. Sono rimasti sepolti vivi per 69 giorni, in una miniera che, il 5 agosto scorso, si è trasformata in una trappola. Ieri, finalmente, hanno rivisto la luce i 33 minatori cileni di San Josè. E stanno tutti bene. «Non ci trattate come star, ma continuate a trattarci come Mario, il lavoratore, il minatore » ha chiesto Mario Sepulveda, elettricista, 39 anni, secondo dei minatori tratti in salvo dopo Florencio Avalos e diventato famoso in tutto il mondo come l’animatore dei filmini che in questi lunghissimi 69 giorni testimoniavano la resistenzadel “los 33”. Erano le5,17 (ora italiana) di ieri mattina quando al “Campamento Esperanza” ha suonato per la prima volta la sirena che indica il salvataggio avvenuto: Florencio è tornato a rivedere la luce e suo figlio, tra gli applausi delle migliaia di persone e giornalisti che, in questi due mesi, hanno trasformato il deserto di San Josè in un circo mediatico planetario. «Il viaggio verso la superficie della libertà? Una crociera» ha commentato Juan Illanes, terzo minatore riportato in superficie dalla capsula Phelix (53 centimetri di diametro) sollevata da una gru, attraverso una galleria lunga 622 metri ma larga appena 66 centimetri. Abbracci e urla di gioia ad accoglierli tutti, uno ad uno, prima di essere trasferiti in elicottero all’ospedale diCopiapo:«Sono ariposoaletto ed è stato disposto per loro un protocollo di idratazione, supplemento vitaminico e sali minerali » ha spiegato il ministro della Sanità cileno, Jaime Manalich, presente sul posto insieme al Presidente Sebastian Pinera. E mentre migliaia di testimoni oculari dell’evento vivevano la commozione della liberazione dal vivo, il resto del Paese ha seguito, insieme a tutto il mondo, la diretta tv su maxischermi in strada, festeggiando ad ogni salvataggio. «Continuo a raccomandare con speranza alla bontà divina i minatori della regione di Atacama in Cile» ha detto PapaBenedetto XVI seguendo le operazioni, mentre una preghiera veniva rivolta anche dal Presidente Usa Barak Obama. Dalla Commissione europea è giunto invece il messaggio del presidente José Manuel Barroso che ha espresso «sollievo» e«ammirazione» per il salvataggio dei minatori. Il ministro degli Esteri, Frattini si è congratulato con le autorità cilene per l’eccellente organizzazione dei soccorsi.