Berlusconi torna e dà la nuova linea al Pdl

Per Berlusconi rientro anticipato da Mosca, dopo la visita all’amico Putin, per presenziare al funerale dei militari uccisi in Afghanistan. Appena messo piede in Italia, il premier ha inviato un messaggio al convegno della Nuova Dc nel quale detta la nuova linea del partito, reo di aver commesso errori e di aver poco entusiasmato gli elettori. «Con un’analisi che condivido – scrive Berlusconi -, l’amico Gianfranco Rotondi ha detto che se negli ultimi due mesi la nostra parte politica ha dato, a volte, un’immagine che non ha entusiasmato, lo si deve ad alcuni errori del partito e non del governo». «Noi in ogni caso andremo avanti – ha specificato Berlusconi -. Il governo e la maggioranza faranno la loro parte; ma anche il Pdl, soprattutto sul territorio, deve dare il suo contributo». Il primo ministro ha poi accennato a una sorta di “piano per la vita, una strategia per permettere di aiutare le famiglie e le giovani coppie e abbattere così la scarsa natalità italiana. «Nei prossimi mesi – ha spiegato Berlusconi – concentreremo le nostre energie varando un" piano per la vita", un insieme di misure per favorire la natalità e le famiglie italiane. Il nostro obiettivo è dare pieno riconoscimento al valore per noi fondamentale della sacralità della vita. Auspico che almeno su questo si possa contare su un atteggiamento costruttivo da parte delle opposizioni. Sono convinto che in Parlamento e nella società ci siano delle forze responsabili che collaboreranno con noi ».