Investe un cane Tassista picchiato in coma a Milano

Investe un cane Tassista picchiato in coma a Milano. Un tassista in fin di vita e un giovane, segnalato come assuntore di droga, in carcere con l’accusa di tentato omicidio. E’ il bilancio di una domenica di ordinaria follia a Milano. Il tassista, Luca M., 45 anni, celibe, è stato brutalmente picchiato ieri pomeriggio in largo Caccia Dominioni, periferia sud. La sua colpa? Aver ucciso con la sua auto bianca un cocker, che, senza guinzaglio, ha attraversato la strada e gli è finito sotto le ruote. Luca M., si è subito fermato per chiedere scusa. E’ scoppiato l’inferno. Un amico della proprietaria, M.C., 32 anni, l’ha picchiato lasciandolo esanime sul marciapiede. Le condizioni del tassista si sono aggravate in ospedale. L’aggressore prima ha cercato di giustificarsi dicendo di avere solo spintonato l’uomo, poi ha ammesso il pestaggio. La Lega propone di dare ai tassisti sfollagente e spray urticante. Il Comune convoca per domani un incontro con la categoria per parlare di nuovi sistemi di sicurezza. leggo-