Sarah, scandalo sul web

Nel giro di un paio di ore la foto è stata oscurata ed ora il tutto è in mano agli inquirenti che stanno cercando di capire come sia stato possibile che qualcuno sia venuto in possesso dell’ultima immagine della piccola Sarah Scazzi, quella che la ritrarrebbe su un tavolo dell’obitorio. Non si sa se quella foto appartenga o meno alla quindicenne di Avetrana. Che sia vera o meno, resta agghiacciante il fatto che su Facebook si continui ad oltraggiare la memoria della 15enne. Troppi dubbi avvolgono il mistero della morte di Sarah Scazzi, troppi particolari non coincidono nel racconto di Michele Misseri, in carcere perché reo confesso di avere ucciso nella cantina di casa sua la nipote, di averla poi violentata e seppellita. Gli stessi dubbi affiorano nelle parole di Sabrina Misseri, figlia dell’uomo e amica del cuore di Sarah che con lei, quel giorno, si doveva recare a mare. Ancora una volta la sovraesposizione mediatica prende il sopravvento, tant’è che interviene Antonio Marziale, presidente dell’Osservatorio sui Diritti dei Minori: «La presenza negli studi di Canale 5 dei genitori della minorenne non basta a giustificare il fatto gravissimo che, impone il divieto alle emittenti di affrontare con i minorenni argomenti scabrosi». Intanto Sabrina e la sorella Valentina, in collegamento con Barbara D’Urso, conduttrice di Domenica Cinque, continuano a ripetere una versione dei fatti che ha troppe incongruenze. In serata al Tg1 compare per la prima volta anche il fratello dell’orco mentre il papà di Sara in tv continua a ripetere che mai avrebbe immaginato che il cognato potesse arrivare a tanto. Al circo mediatico non si sottrae la moglie dell’orco, Cosima: «Non permetterò che mio marito torni ad Avetrana». Emerge anche un particolare su La7. Lo zio, secondo gli atti, avrebbe recitato un’ave maria prima di abbandonare il corpo. Gli inquirenti hanno tenuto sotto torchio Mariangela Spagnoletti, l’amica di Sarah e Sabrina. Secondo la testimone, la cugina di Sarah era agitata e questo ingiustificato stato d’ansia di Sabrina farebbe pensare a nuovi sviluppi. leggo-