Solomon Burke leggenda del Soul muore in tournee

Un pilastro del soul che scompare proprio durante la sua tournee. Solomon Burke è scomparso a 70 anni sul volo che lo avrebbe portato dagli Usa ad Amsterdam. La star padre di 21 figli che si faceva chiamare «The King of Rock’n’Soul», membro della Rock and Roll Home of Fame, autore di hit come «Everybody Needs Somebody to Love» e «Cry to me».

Addio a Burke, il re del Soul. E’ morto all’aeroporto olandese di Schipol il musicista Solomon Burke, autore della notissima canzone "Everybody needs somebody to love" e membro della Rock and Roll Hall of Fame. Burke, 70 anni, era in tournée e dopodomani avrebbe suonato ad Amsterdam. Il successo di Burke esplode nel 1966, quando incide "Everybody needs somebody", ripresa nel 1980 nel film "The Blues Brothers". La sua carriera prosegue e trova nuovo slancio con l’album "Don’t give up on me". Nel 2003 un Grammy. Aveva 21 figli e 90 nipoti.