Ronaldinho: non vado via e apre la porta a Kakà

Ronaldinho: "Ma io di sicuro non me ne vado a gennaio. Al Milan sto bene. Ho la fiducia del Presidente. Per il futuro vedremo. È accaduto ieri, quando Ronaldinho ha allontanato se stesso dal Los Angeles Galaxy, indicata da radiomercato come possibile sua destinazione già a gennaio. In concomitanza del ritorno in rossonero di Kakà. «Qui mi sento importante ha detto il fantasista e non penso ad andare via a gennaio. Resto fino al termine della stagione: questo è certo». D’altronde, ha proseguito Ronaldinho, «alla fine della stagione manca ancora tanto tempo, con il presidente Berlusconi c’è un rapporto molto bello, lui mi ha detto che è felice che io sia qui e di come lavoro. Non ho problemi a restare tanti anni». Contento pure del ruolo di trequartista interpretato a Parma «mi piace perché si tocca di più la palla», Dinho riserva parole dolci a Ibrahimovic e a Kakà. «L’intesa con Ibra va benissimo. È un grandissimo calciatore, farà la storia qui al Milan. Quanto a Kakà, ha concluso, «se vuol tornare per me è un piacere aprirgli la porta».