Ucciso Calore ex terrorista nero

Sgozzato alla gola con un piccone, forse dopo una lite, nel casolare di campagna di sua proprietà in località Colle Spinello, zona isolata di Guidonia, vicino Tivoli. Così è stato assassinato, ieri pomeriggio, Sergio Calore, 58 anni, ex terrorista di Ordine Nuovo poi diventato collaboratore di giustizia in processi come quello sulla Bologna, piazza Fontana e l’omicidio del magistrato Vittorio Occorsio. E’ stata sua moglie, Emilia Libera, anche lei ex militante, ma del terrorismo rosso a trovare il cadavere riverso a terra, in un lago di sangue, con un buco vistoso all’altezza della carotide. La donna, con la quale Calore abitava in una casa al centro di Tivoli, il paese dove l’ex terrorista è cresciuto e ha militato, era preoccupata del suo mancato rientro a casa. Poco accreditata, al momento, la pista politica. leggo-