Falcone, omaggio del Papa

Visita in Sicilia. No alla mafia, fiori a Capaci. Falcone, omaggio del Papa. Sulla via verso l’aeroporto, a conclusione della sua visita a Palermo, Benedetto XVI si è fermato lungo l’autostrada nel luogo della strage di Capaci, dove il 23 maggio ‘92 furono uccisi Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e gli uomini della scorta. E’ stato questo il momento più toccante della visita di Papa Ratzinger in Sicilia. «Non cedete alle suggestioni della mafia, che è una strada di morte», ha detto il Pontefice ai 20 mila giovani che lo attendevano in piazza Politeama, al termine di una intensa giornata che lo ha visto celebrare la messa e l’Angelus al Foro italico, incontrare prima i vescovi e poi il clero in Cattedrale, e, dopo l’incontro con i giovani, fermarsi a Capaci, prima di ripartire per Roma. «Non abbiate paura», ha detto il Papa, e non pensiate che contro il male «non ci sia nulla da fare». (R. Rom.)