Brasile, vince Rousseff la candidata di Lula

Dilma Rousseff, la candidata vicina al presidente Lula da Silva, ha ottenuto il 51% dei voti e si appresta a diventare la prima donna ad assumere la più alta carica dello stato in Brasile. Questo l’esito delle elezioni secondo un exit poll diffuso dalla rete televisiva GloboNews. Resta però in bilico un eventuale ballottaggio, visto che comunque potrebbe esserci un essere di scarto di due punti percentuali in più o in meno. Il principale avversario della Rousseff, il candidato socialdemocratico Jos‚ Serra – sempre secondo gli exit poll dell’istituto Ibope diffusi dalla tv Rete Globo – avrebbe ottenuto il 30%. La candidata dei Verdi, Marina Silva, si attesterebbe al 18%. Il presidente Lula da Silva ha detto che se la sua pupilla non verrà eletta subito alle presidenza del Brasile, non è affatto preoccupato per il ballottaggio del 31 ottobre. «Io non ho mai vinto le elezioni al primo turno – ha affermato il presidente operaio – né nel 2002 né nel 2006. L’importante è che Dilma abbia un largo margine di vantaggio». Sostegno alla Rousseff è giunto anche, via Twitter, dal presidente venezuelano Hugo Chavez, che ha voluto anche ringraziare Lula per quanto fatto per il Brasile negli otto anni di presidenza. (R. Red.)