Bimbo molestato da un seminarista

Santa Maria in Vallicella: l’aspirante sacerdote è stato allontanato dalla comunità. Bimbo molestato da un seminarista. Ancora uno scandalo sessuale in parrocchia. Il nuovo caso, su cui ora indaga la procura di Roma, si sarebbe verificato a primavera scorsa tra le mura della Chiesa di Santa Maria in Vallicella (foto Toiati), in via del Governo Vecchio, a pochi passi da piazza Navona. Vittima un adolescente frequentatore dell’oratorio, che ha raccontato di aver subito le avance, con relativi palpeggiamenti nelle parti intime, da parte di un giovane novizio, in procinto di diventare sacerdote. Il ragazzino, però, ha raccontato di essersi immediatamente divincolato dal seminarista. Quindi, ha deciso di raccontare l’episodio prima ai suoi familiari e quindi davanti ai carabinieri. Il molestatore, 34 anni, italiano, originario di Rimini, è stato allontanato immediatamente dalla parrocchia su decisione dei suoi superiori, ma questo non è valso a bloccare il lavoro degli inquirenti. Il pm Pietro Pollidori, che ha aperto un fascicolo dopo aver ricevuto una segnalazione da parte dei carabinieri della stazione di piazza Farnese, ha inviato un avviso di garanzia al novizio per il reato di violenza sessuale su minori, seppur prevedendo a suo carico la tipologia più lieve del reato, come previsto da uno specifico comma del codice penale. Presto il novizio, al momento assistito da un avvocato d’ufficio, Letizia Quintiliani, verrà interrogato per spiegare il suo comportamento. Ma la sua carriera ecclesiastica appare senz’altro compromessa. Camuso/leggo-