Lazio, Ledesma tenuto per dispetto

Ballardini alla fine è stato accontentato, ma in casa Lazio non tutti riescono a sorridere. Il volto scuro è quello di Ledesma, Il giocatore ha creduto fino all’ultimo di potersi liberare, di andare a giocare nell’Inter ma alla fine dovrà restare a Roma. Se il centrocampista tace, ci pensa il suo agente D’Ippolito a sfogare tutta la sua rabbia: «Con l’Inter è saltato tutto completamente – ha spiegato l’agente -. Il presidente Lotito ha chiamato l’Inter solo alle 16, ma ormai l’affare con il Parma era chiuso. L’ho avvisato più di una volta, ma lui per orgoglio non ha voluto contattare prima Moratti. Il patron dell’Inter aveva fatto un offerta direttamente a lui sabato pomeriggio, ma ha aspettato troppo e quando si è accorto di aver sbagliato era ormai troppo tardi». L’agente conferma il rifiuto al Genoa: «Lo abbiamo sempre detto che non era una destinazione che gradiva, ma nonostante tutto ce l’ha riproposta. E’ veramente un peccato che non sia andata in porto con l’Inter – ha aggiunto -, Lotito ha perso 10 milioni e probabilmente a fine stagione perderà completamente il cartellino del giocatore. Il ragazzo è troppo deluso, anzi direi che è letteralmente distrutto». Per evitare grane giuridiche, e dunque rischiare che il giocatore si liberi a giugno a parametro zero con l’art. 17, la Lazio dovrebbe impiegarlo. D’Ippolito, però, non crede sia una buona idea: «In questo momento il suo stato psicologico non lo permetterebbe». Come detto c’è anche chi sorride a Formello ed è Ballardini che alla fine è stato accontentato: in biancoceleste sono arrivati due difensori, Biava dal Genoa e Andre Dias dal San Paolo. Quest’ultimo, 30 anni, è stato acquistato per 2,5 milioni di euro: «E’ dura lasciare il San Paolo, ma per me la Lazio è una grandissima occasione». Biava, anche lui in biancoceleste a titolo definitivo, è stato fortemente voluto come spiega l’agente Giorgio Paretti: «Siamo contenti, sia io che il giocatore. Ma lo sono soprattutto Lotito e Ballardini, che lo hanno voluto a tutti i costi». Oltre a loro il tecnico potrà contare anche sul centrocampista tedesco Hitzlsperger che ieri ha brillantemente superato le visite mediche e sul talentuoso israeliano Golasa, oltre ovviamente a Floccari.