Inter, «Macchè crisi con il Werder vedrete»

In effetti nessuno può dargli torto: parlare di crisi per un’Inter prima in classifica, che ha finora perso una sola partita in campionato, al 91’ e senza meritare la sconfitta, pareggiando in trasferta la prima gara del girone di Champions, è parecchio forzato. Lo sarebbe meno se l’Inter, che comunque finora non ha brillato un granché, dovesse fallire l’appuntamento di stasera col Werder in casa. «Affrontiamo la gara convinti di poter vincere: tutte le squadre hanno problemi, noi siamo l’Inter – spiega Benitez -, una grande squadra che tutti guardano». E per la quale iproblemi principali, proprio come per il Werder Brema, si chiamano infortuni, e recuperi. Samuel non ci sarà, è certo, Pandev è stato convocato ma ieri non ha potuto allenarsi e ha passato buona parte della giornata in compagnia del dottor Combi per capire l’entità del suo problema e soprattutto se è risolvibile in tempo. E poi c’è il dubbio principale, quello relativo a Diego Milito. Lui sì si è allenato con la squadra, e ha reali, anche se ancora scarse, possibilità di scendere in campo stasera.

Inter – Werder Brema, probabili formazioni:
Inter (4-2-3-1)
Julio Cesar; Maicon, Lucio, Cordoba, Chivu; Cambiasso, Stankovic; Coutinho, Sneijder, Eto’o; Milito.
Werder Brema (4-2-3-1)
Wiese; Wesley, Mertesacker, Prodl, Silvestre; Jensen, Bargfrede; Arnautovic, Marin, Hunt; Almeida.