Berlusconi: Israele nell’Ue e indossa la kippah

Con la kippah e il sorriso inizia la visita del premier Berlusconi in Israele. Appena giunto Gerusalemme, il presidente del Consiglio, ha espresso il suo desiderio di integrazione per Israele: «Il mio più grande sogno, finchè sarò protagonista della politica, è di poter vedere Israele tra i paesi dell’Ue». Gesto apprezzato dal premier israeliano Benjamin Netanyahu, che lo ha accolto con un «Caro Silvio», definendolo poi «Uno dei grandi amici del popolo di Israele». La visita di Berlusconi durerà fino a mercoledì; il premier parlera col presidente Shimon Peres, per poi presentarsi al Parlamento israeliano, il Knesset.