«Arrestate Tanzi potrebbe fuggire»

MILANO – È stata presentata ieri al tribunale del riesame di Milano la richiesta di arresto per Calisto Tanzi. L’ex patron della Parmalat, che nel 2003 ha dichiarato la bancarotta per un crac finanziario da 14 miliardi di euro, è sotto inchiesta a Parma e Milano rispettivamente per associazione a delinquere finalizzata alla bancarotta e aggiotaggio e falso in bilancio. Proprio la Procura di Milano, dove Tanzi è stato condannato in appello a 10 anni, ha chiesto l’arresto dell’ex imprenditore: ci sarebbe pericolo di fuga e di reiterazione del reato. Per il crac Parmalat, che ha coinvolto 32.000 risparmiatori, la Procura di Parma ha invece chiesto per Tanzi una condanna a 20 anni. Ionta/leggo-