«Porteremo in Parlamento dieci ragazzi»

La Woodstock di Grillo. «Porteremo in Parlamento dieci ragazzi». A.A.A. cercansi giovani volenterosi da mandare in Parlamento, che saranno selezionati sul web dai clic degli internauti. Beppe Grillo lancia la sfida ai palazzi del potere: lo fa dal palco della “Woodstock cinque stelle” che sabato e domenica ha portato a Cesena decine di migliaia di giovani e giovanissimi da tutta Italia. Un successo anche sul web: 4 milioni di contatti sul canale Play.me. Un evento a base di musica con Samuele Bersani, Daniele Silvestri, Fabri Fibra, e riflessioni con i Nobel Jeremy Rikin e Dario Fo per scoprire le buone pratiche ambientalistiche ed ecostenibili. Due giorni di pop e politica non-stop con Grillo instancabile mattatore. «Siamo noi i nuovi rivoluzionari, la politica è fango, e come polvere e oggi l’abbiamo spazzata via», rivendica il comico genovese che si spinge a stimare 120mila persone. Quanti che siano, il guanto di sfida è comunque lanciato e le selezioni per i futuri parlamentari (i sondaggi valutano il movimento grillino sopra quota 3%) sono aperte sul nuovo portale, www.movimentocinquestelle.it. Così, spiega Grillo, «possiamo veramente cambiarlo questo paese qua». Il tempo dei Vaffa pare finito. Cardone/leggo-