Juve, voglia di riscatto

La situazione della Juve è grave, ma non seria. Il pensiero di Luigi Delneri alla vigilia del match-verità di stasera contro il Cagliari. I bianconeri hanno bisogno di riscattarsi dopo il ko con il Palermo, ma l’allenatore bianconero non vuol sentire parlare di partita decisiva. «Sarà una settimana importante per capire quanto potrà fare la Juve», annuncia il tecnico friulano allargando il discorso fino al match con l’Inter di domenica prossima (in mezzo ci sarà l’impegno europeo con il Manchester City), «ma la partita con il Cagliari non è l’ultima spiaggia.Non dobbiamo abbatterci dopo una sconfitta e non può essere una sola partita a determinare il valore di una squadra». Quattro punti in quattro turni, meno sei dall’Inter capolista e tanti dubbi dopo una campagna acquisti faraonica. Paura di non farcela a riportare la Juve in alto? «Non abbiamo paura e non dobbiamo averne. Quando si vince si sta meglio, ma penso che la squadra possa fare vedere quanto vale. Mi aspetto una reazione di volontà e qualità». Insomma, il momento della Juve è critico, ma non saranno le prossime tre partite a rivoluzionare il futuro del progetto del presidente Andrea Agnelli.