Per la Roma la classica con l’Inter è decisiva

Roma Inter la classica che dal 2005 assegna scudetti e coppe Italia può essere già decisiva. Può dire quale delle due squadre sia più vicina al primo punto di svolta della stagione: se l’Inter al decollo o la Roma allo schianto. Benitez di pacatezza se ne intende. Per stasera rifiuta l’etichetta di sfida cruciale: «Vale solo tre punti, non deciderà una stagione». Forte della Supercoppa già vinta, Rafa carica i suoi: «Se facciamo bene, possiamo battere qualsiasi quadra». Senza Zanetti e Samuel («Disponibile col Werder», confida il tecnico), accanto a Lucio ci sarà Cordoba. La Roma vorrebbe ripetersi sul primo tempo della sfida d’inizio stagione per la Supercoppa italiana: allora l’Inter vinse senza convincere, dopo che la squadra di Ranieri si fermò nella seconda parte della gara, una costante negativa del collettivo giallorosso. Il resto lo farà la cappa di tensione che aleggerà sull’Olimpico, roba per un arbitro dal polso fermo, decisioni rapide e nette, assistenti capaci. Ce ne sono? La scelta è caduta su Morganti, auguri.