Mezzogiorno di fuoco in Premier: derby italiano tra Mancini e Ancelotti

Derby italiano in Premier. Oggi a mezzogiorno i Blues di Ancelotti fanno visita al City di Mancini. Roberto Mancini mette le mani avanti: "Il Chelsea? È la squadra più forte in questo momento, con un allenatore fantastico e giocatori che si conoscono da anni". Ancelotti non è da meno con gli elogi: Roberto è più bravo da allenatore che da giocatore. In classifica sono 7 i punti di ritardo dei Citizens dalla capolista Chelsea (ancora a punteggio pieno dopo cinque giornate, con quattro gol di media a partita). I Blues liquidano l’eliminazione dalla Coppa di Lega come un banale incidente di percorso. «Non era una nostra priorità», la giustificazione di Ancelotti. Anche i Citizens in settimana sono usciti dalla coppa,ma Mancini ha dovuto difendersi dagli attacchi della stampa, mentre nelle stesse ore era costretto a zittire i malumori dello spogliatoio: «I giocatori devono capire che il calcio è una professione che richiede concentrazione sette giorni su sette. Altro che pensare al giorno di riposo. Sapevo che avrei avuto problemi perchè i calciatori inglesi preferiscono allenarsi solo la mattina. Lo scorso anno mi sono adattato, ma quest’anno si fa come si dico io».