Obama all’Iran «Porte aperte» ma Ahmadinejad attacca Israele

Ancora una volta l’Iran e il Medio Oriente sono al centro dell’Assemblea delle Nazioni Unite. «L’Iran deve dimostrare al mondo l’intento pacifico del suo programma nucleare» ha detto ieri il presidente americano Barack Obama intervenendo a New York. «Le porte della diplomazia sono aperte al dialogo » con Teheran, che «deve dimostrare però il suo impegno », ha aggiunto. Il leader della Casa Bianca ha anche parlato del sostegno alla formazione di una Palestina indipendente, elogiando il coraggio del presidente dell’Anp, Abu Mazen, ma allo stesso tempo ha avvertito che gli Stati Uniti si opporranno a qualsiasi attacco contro Israele. Il riferimento è al presidente iraniano, Mahmoud Ahmadinejad che ieri ha definito il premier israeliano Netanyahu «killer professionista». Imbarazzo per l’assenza della delegazione israeliana durante il discorso di Obama.