Calciomercato: Cassano dice no alla Fiorentina, Okaka al Fulham

E’ stato il week-end di Cassano, il calciatore che da solo è riuscito ad accendere il mercato d’inverno che si chiude ufficialmente oggi. Ventiquattro ore di pura follia: smentite e conferme che si sono inseguite, lunghe notti nelle redazioni e tifosi in attesa. Una due giorni incredibile, che ha visto Antonio Cassano sabato a un passo dalla Fiorentina e che ieri invece ha deciso di restare con la Sampdoria, come annunciato in un comunicato pubblicato sul sito del club di Genova. Una trattativa improvvisa, clamorosa, istintiva come è il genio barese: sabato Cassano vola addirittura a Firenze per chiudere l’accordo e ieri mattina svuota l’armadietto al Ferraris. Sembra fatta, invece ci ripensa, quando nessuno più ci spera. E scrive con enfasi: «Resto alla Samp, per me, per i tifosi e per il mio presidente Riccardo Garrone. Le dimostrazioni d’affetto ricevute dalla mia gente e dai miei compagni mi hanno commosso davvero. Resto e quello che sarà l’immediato futuro lo vedremo tutti quanti insieme». Futuro tutto da decifrare, visto che Del Neri ha messo da due turni fuori squadra il giocatore e che i rapporti tra i due sono quanto meno freddi. La trattativa con il club viola, comunque, è stata davvero a un passo dalla positiva e clamorosa conclusione. La Fiorentina, improvvisamente senza Mutu, travolto dal secondo scandalo doping della sua carriera, in due giorni aveva organizzato l’assalto a Cassano. La pazza idea sabato sera era diventata realtà, con il tecnico Prandelli pronto ad aprire le braccia al pugliese e a dimenticare gli screzi del passato a Roma. Poi, proprio in extremis, la Samp è entrata in gioco e il giocatore ha cambiato idea, rinunciando anche alla Champions. Intanto, il mercato d’inverno è allo sprint finale. Ieri nel penultimo giorno di trattative molte cose sono accadute mentre alcune trattative importanti si sono temporaneamente arenate. E’ il caso dello scambio Jankulovski-Mancini tra Milan e Inter, sottolineato dal commento amaro di Galliani: «Sembrerebbe una soluzione intelligente, per questo non andrà in porto». Mentre la Roma saluta Okaka che va agli inglesi del Fulham, non senza rimpianti dopo il fantastico gol di tacco al Siena, la Lazio prende in coppia l’israeliano Golasa dal Maccabi e il tedesco Hitzlsperger dallo Stoccarda, entrambi centrocampisti. La Fiorentina si è consolata prendendo dal Barcellona, sponda Benfica, l’attaccante brasiliano Keirrison. Si è mosso ancora il Torino, all’ottavo acquisto in questo mercato di riparazione, che ha chiuso uno scambio con il Brescia: arriva il centrocampista ghanese Barusso va via l’austriaco Saumel. Infine, tra mercato e gossip, le ultime news su Bettarini: doveva tornare a giocare dopo 5 anni, al Gallipoli; invece, non se n’è fatto niente.