Soldati gay, legge bocciata Nuovo schiaffo a Obama

Essere soldati gay per l’America resta un tabù. Non è passato al Senato un voto cruciale che avrebbe consentito l’abrogazione della la legge in base alla quale una persona omosessuale può prestare servizio nelle Forze Armate a patto che non riveli di essere gay. Nel voto sul Defense Authorization Act è passato l’emendamento che prevedeva l’apertura di un dibattito in aula sulla legge. Per questo erano necessari 60 voti, e l’ostruzionismo compatto dei repubblicani e di due senatori indipendenti ha imposto il rinvio del dibattito a data da destinarsi. «Delusa» la Casa Bianca che conta comunque in un esito positivo entro l’anno. La “don’t ask don’t tell” (non chiedere, non dire) è una legge vecchia di 17 anni. La introdusse nel 1993 Bill Clinton, nel tentativo di raggiungere un compromesso con l’allora esplicito divieto nei confronti dei gay ad entrare nelle forze armate.