Gewiss: tecnologie domotiche

Creare luoghi a misura d’uomo significa progettare gli edifici pensandoli in chiave dinamica e non statica, perchè i bisogni di chi vive gli ambienti cambiano e si evolvono nel tempo. Oggi, sono disponibili le tecnologie domotiche che aiutano in questo senso. La vera sfida per i professionisti che intevengono nel processo impiantistico è quella di saper interpretare bisogni ed esigenze per creare soluzioni d’impianto capaci di cucirsi sulle specificità di ciascun individuo, anche di chi risulta condizionato da impedimenti fisici o mentali. Il sistema domotico CHORUS è in grado di rispondere a qualsiasi esigenza e a qualsiasi bisogno, adattandosi alle necessità di tutti. A decretarne il successo sono caratteristiche quali l’affidabilità delle componenti, l’uso del protocollo internazionale KNX e l’integrabilità e la versatilità del sistema.
E con le soluzioni DIN per la gestione dell’energia, in particolare con le novità della famiglia RESTART, anche la sicurezza e il comfort possono essere garantiti in ogni luogo e in ogni edificio. Insomma, Gewiss si è impegnata per proporre un nuovo concetto di impianto condividendolo con l’intera filiera elettrotecnica. Per questa ragione, anche quest’anno Gewiss ha organizzato, a Napoli e Torino, la terza edizione del convegno Progettare per il sociale, per sensibilizzare installatori, progettisti, architetti e professionisti del mondo delle costruzioni sull’eliminazione delle barriere tecnologiche e architettoniche che limitano l’esistenza di ampie fasce della popolazione.
Perchè vivere gli ambienti senza più limitazioni o impedimenti è un diritto di tutti; impegnarsi perché questo avvenga è un dovere per tutte le figure professionali che partecipano alla proposizione, all’ideazione e alla realizzazione degli edifici.