Berlino, orrore in ospedale Una donna spara, 4 morti

Una donna armata di pistola è entrata ieri sera in un ospedale di Loerrach, nella Germania sudoccidentale, facendo una carneficina. Stando alle prime notizie almeno quattro persone sono morte, Tra queste anche la donna indicata come la killer. Teatro della strage, l’ospedale di Elisabethenkrankenhaus nella regione del Baden-Wuttenberg. Tutto è durato meno di un’ora. Fra le vittime della follia omicida anche un bambino, il cui cadavere è stato trovato insieme agli altri tre dai vigili del fuoco. L’allarme per cui erano stati chiamati i pompieri, riguardava inizialmente un incendio scoppiato subito dopo una forte esplosione che si era verificata in uno dei cinque padiglioni dell’ospedale. E la maggior parte dei feriti, a quanto pare, sono in realtà persone intossicate dal fumo. Loerrach è una cittadina di quarantottomila abitanti nel Baden Wuerttemberg, una regione vicino al confine con la Francia e con la Svizzera. L’ospedale cattolico intitolato a Santa Elisabetta si trova in pieno centro cittadino. La polizia ha riferito che a sparare è stata la stessa donna poi trovata morta, non chiarendo inizialmentese si trattasse di una paziente o di una visitatrice. Sino a sera sono trapelate poche notizie sulla vicenda. Si sa che la sparatoria è avvenuta intorno alle diciotto e trenta. Non sono chiari i motivi di quello che potrebbe essere stato un improvviso scoppio di rabbia, L’ospedale di Loerrach dallo scorso mese di marzo dispone anche di un reparto di psichiatria infantile e giovanile. (unita)