Cavallo fugge e centra un autobus

Fuggito dall’allevamento e persosi nella notte, un cavallo è sbucato improvvisamente sulla statale Domiziana, alla periferia di Castel Volturno, nel Casertano ed ha centrato in pieno un autobus che stava passando in quel momento. Il conducente del mezzo, Catello Marciano Iovino, 37 anni, di Boscoreale, è morto sul colpo per la violenza dello scontro, così pure il cavallo imbizzarrito. Ma l’urto non ha fermato la corsa del mezzo, che è letteralmente finito nel vicino nel torrente Agnena, affondando per buona parte. I sei occupanti del pullman sono stati soccorsi da vigili del Fuoco, agenti della polizia stradale e del commissariato di Castel Volturno e trasportati con ambulanze del 118 nella clinica Pinetamare di Castel Volturno e dell’ ospedale di Sessa Aurunca. I soccorritori intervenuti sul posto hanno dovuto faticare non poco per portare in salvo i sei pendolari che si trovavano sul mezzo rimasto per metà sommerso dall’ acqua. Ancora più difficile l’intervento per estrarre il corpo del conducente, bloccato nell’abitacolo del posto di guida. Lo stesso cavallo è rimasto incastrato dopo aver sfondato il parabrezza. L’incidente ha avuto pesanti conseguenze sulla viabilità rimasta bloccata per ore. La polizia sta ora indagando per identificare il proprietario dell’allevamento dal quale è fuggito l’animale. Al vaglio anche la dinamica dell’incidente, è possibile infatti che il conducente del bus procedesse a forte velocità, se l’animale è riuscito a sfondare il parabrezza e a travolgere il 37enne alla guida.