Litiga con la moglie e accoltella la figlia

In piena notte si è avvicinato alla figlia di soli tre anni e si è scagliato con ferocia su di lei, accoltellandola più volte con un arnese da cucina. È successo intorno alle 3 di ieri mattina all’interno di una abitazione di via Terpi in Valbisagno a Genova. La piccola, ora ricoverata in ospedale in gravissime condizioni, è stata operata d’urgenza per una ferita all’addome e attualmente è tenuta in coma farmacologico nel reparto di rianimazione dell’ospedale Gaslini, nel capoluogo ligure. Il padre, un lavapiatti di 27 anni di origine polacca, ha colpito la bambina diverse volte all’addome con un forchettone da cucina al termine di una violenta lite telefonica con la moglie, una genovese di 35 anni. A fargli perdere il controllo fino al gesto folle compiuto contro la figlioletta è stato probabilmente il troppo alcol ingerito. Secondo quanto ricostruito l’uomo aveva bevuto molto ed era stordito. Arrestato per tentato omicidio, il 27enne e sua moglie sono già stati ascoltati dalla polizia che ha ricostruito l’aggressione alla piccola. La donna ha spiegato alla polizia di aver ricevuto una telefonata da marito poco prima del ferimento della figlia. Lui, probabilmente ubriaco, le chiedeva di poterla raggiungere sul posto di lavoro. Il polacco ha detto ai poliziotti di aver tentato inutilmente di togliersi la vita dopo il gesto. -dnews-