Ocse: rallenta la ripresa, Pil Italia a -0,3%

Ocse: rallenta la ripresa, Pil Italia a -0,3%. L’Itaia è al 48mo posto nella classifica mondiale della competitività dietro Lituania, Tunisia e Polonia. Per la Bce servono salari più flessibili. Notizie negative sul fronte dell’economia italiana che nel terzo trimestre di quest’anno potrebbe registrare un calo dello 0,3% del prodotto interno lordo. E’ quanto emerge dalle stime dell’Ocse che si riserva comunque un margine di errore di un punto e mezzo percentuale. Se il dato venisse confermato il nostro paese sarebbe l’unico del G7 a registtrare un dato negativo finendo all’ultimo posto rispetto agli altri. Il responsabile dell’ocse ha comunque sottolineato che il rallentamento della ripresa economica mondiale sara’ un po’ piu’ pronunciato del previsto. Anche la Bce nel suo bollettino mensile conferma che nei prossimi mesi la ripresa dovrebbe procedere a un ritmo moderato a fronte di una perdurante incertezza. Secondo l’istituto europeo per alcuni paesi servono salari più flessibili, adeguati alle condizioni di disoccupazione e alla perdita di competitività. Nella classifica mondiale della competitivita’ del World Economic Forum l’Italia rimane ferma al 48mo posto dietro a paesi come Lituania, Tunisia e Polonia. -la7-