Malasanità a Matera, donna muore dopo parto gemellare

Malasanità a Matera, donna muore dopo parto gemellare. Ancora l’ombra della malasanità scuote il paese. A dieci giorni dal caso della rissa in sala parto nel Policlinico di Messina e a tre giorni dallo scambio di sacche di sangue che con ogni probabilità ha causato la morte di un’anziana alle Molinette di Torino stavolta è il Materano il teatro di un nuovo caso sospetto. È morta ieri mattina nell’ospedale di Policoro, a soli 32 anni, una donna che aveva appena portato a termine un parto gemellare con taglio cesareao. La procedura era iniziata ieri nel reparto di Ostetricia e ginecologia dell’ospedale. Ma dopo l’intervento sono sopraggiunte delle complicazioni e neanche il trasferimento in rianimazione. Tempestivo l’operato della Asl locale che ha subito incontrato i familiari della vittima e ha avviato un’indagine. E nel pomeriggio è arrivato il comunicato che annunciava la sospensione in via cautelativa del medico che aveva effettuato l’intervento. Ma l’intento a tutti i livelli istituzionali è di vederci chiaro. È già stato annunciato l’invio congiunto di ispettori da parte della Regione e del ministero mentre si è interessata al caso anche la commissione parlamentare sugli errori medici presieduta da Ignazio Marino. Chiama alla cautela invece il governatore Vito Di Filippo: «Giusto dare chiarezza ma non si dia il via a una caccia alle streghe».