Travolge scooter e fugge, un morto

Un’altra tragedia della strada, chiuso il raccordo tra Magliana e Pisana. Traffico in tilt. Travolge scooter e fugge, un morto. E’ caccia a una macchina di media cilindrata, di colore rosso, che ieri alle 9.30 circa, sul Gra, al km 63.100, ha travolto, uccidendolo, uno scooterista romano di 48 anni, Marco Magnani, e poi si è data alla fuga. A lavorare sulle poche tracce lasciate dal “pirata” la polizia stradale di Settebagni, intervenuta sul luogo del terribile impatto che ha causato anche il ferimento di un altro uomo, 50enne, seduto al posto passeggero della moto e fortunatamente non in pericolo di vita, sebbene si trovi attualmente ricoverato, per varie fratture, al San Camillo. I poliziotti stanno mettendo insieme i pezzi del puzzle che potrebbe portare, in queste ore, all’identificazione del responsabile, visto che sono soltanto due i modelli di auto al vaglio degli inquirenti, in possesso pure di un numero di targa parziale: essendo l’incidente avvenuto di mattina, quando il traffico era già sostenuto, ci sono numerosi testimoni che hanno assistito alla tragedia, ma anche molti altri automobilisti che hanno visto il “pirata” sfrecciare sul raccordo dopo lo scontro. Peraltro, sull’asfalto sono rimasti frammenti della carrozzeria della macchina killer, che ha travolto lo scooter, un T-Max, mentre questo percorreva la carreggiata nel tratto che va dalla Pontina alla via Aurelia. L’impatto, violentissimo, non ha lasciato scampo a Marco Magnani, morto sul colpo mentre l’uomo che era in sella con lui, miracolosamente, restava cosciente. L’incidente ha provocato rallentamenti sul raccordo per tutta la mattinata: per permettere alla Polstrada di effettuare i rilievi, l’Anas ha dovuto chiudere il traffico nella carreggiata interna tra le uscite Magliana e Pisana, per riaprirlo solo intorno alle 13.