Diego, gli auguri a mezzanotte

La Città è già in fermento, la Festa si farà: al San Paolo il 30 ottobre la gente di Napoli sarà presente in massa per gli auguri di rito al Fenomeno che taglia un traguardo importante, 50 anni. Diego Armando Maradona non ha dimenticato Napoli e la sua idea di tornare nell’arena dei suoi grandi successi per il suo compleanno, l’ha trasmessa all’antico Guerriero Salvatore Bagni che oggi è in partenza per Buenos Aires dove raggiungerà l’ex capitano azzurro, per definire il progetto nei particolari. «E’ una questione di cuore, non c’è alcun interesse – ha chiarito Bagni dopo aver parlato con Maradona. – Diego ha un amore sconfinato per Napoli. Lui ha pensato a me, quando mi ha telefonato per dirmi di questo suo progetto. Sto incontrando un po’ di persone, penso di farcela. Sarà importante il patrocinio del Comune e l’assenso della società. Sarò a Napoli lunedì, quando rientro dall’Argentina e parlerò anche con De Laurentiis, il suo contributo è fondamentale. Non credo ci saranno problemi. Bisogna decidere la data: il venerdì sera e aspettare la mezzanotte oppure il sabato. Il lunedì successivo sarebbe la data ideale. Sarà un’amichevole tra il Napoli del primo e del secondo scudetto», importante l’intervento dell’ex centrocampista azzurro che ha escluso motivazioni diverse da quelle di un puro e semplice sentimento di Diego Maradona. Sentimento che i napoletani hanno sempre nutrito per l’ex Pibe de Oro che al San Paolo è tornato nel 2005, per l’addio al calcio di Ciro Ferrara, ma senza partecipare alla partita. Stavolta sarà diverso, i suoi vecchi compagni in azzurro sono pronti a mettersi in viaggio per Napoli: da Careca a Garella, da Andrea Carnevale ad Alemao, a Crippa, da Moreno Ferrario a Beppe Bruscolotti, ad Alessandro Renica, Caffarelli, Massimo Mauro, Marco Baroni, Giovanni Francini e Nando De Napoli, tra i tanti del primo e del secondo scudetto per una serata da Gran Gala. -leggo-