Litiga con la ex per l’affido dei figli e la uccide

Litiga con la ex per l’affido dei figli e la uccide con tre colpi di pistola. Uccisa nel cortile di casa dall’ex marito. L’omicidio è avvenuto intorno alle 18.15 al civico 9 di via Barrili, nel popolare quartiere Stadera alla periferia sud di Milano. La vittima, Teresa Patania, trentenne, è morta dopo essere stata raggiunta da tre colpi di pistola al torace e alla testa esplosi da una calibro 22. Dopo aver sparato alla moglie Giuseppe Di Stefano, 28 anni, si è barricato in casa e dal balcone ha minacciato gli agenti della Questura di Milano, intervenuti sul posto grazie alla chiamata di un vicino. I poliziotti, dotati di giubbotto antiproiettile, hanno fatto irruzione nell’appartamento. Quando si è visto circondato l’uomo ha gettato l’arma ed è stato bloccato. Sembra che all’origine della lite ci fossero problemi familiari legati all’affidamento dei tre figli della coppia. I due, entrambi di origine catanese, vivevano separati in case diverse nello stesso stabile di via Barrili. Dopo l’omicidio alcuni parenti hanno tentato di aggredire il 28enne, ora scortato in Questura.