A 14 anni diventa nomade per amore: ritrovata a Roma

Culture che cozzano tra loro e un’età – 14 anni – fatta per i grandi sogni. Quelli di una teenager romana si sono infranti in un campo nomadi di via Salone, a est della Capitale. Qui l’hanno trovata i carabinieri dopo una fuga d’amore durata una manciata di giorni. La ragazzina era innamorata di un coetaneo rom e disposta a ribaltare la propria vita pur di trascorrerla insieme a lui. Il 30 di agosto ha detto alla mamma che sarebbe rimasta a dormire da un’amica, ma il giorno dopo non si è ripresentata a casa. Alla donna non è rimasto che chiamare i carabinieri e fornire la labile traccia del fidanzatino rom. Raggiunto al cellulare, lui ha fatto finta di essere in Toscana, ma l’hanno trovato nel container di famiglia a via Salone. Il babbo di lui non ha fatto una piega di fronte ai militari: 14 anni, per la cultura rom, bastano e avanzano per concludere un matrimonio. La legge italiana dice il contrario: quell’amore è ancora minorenne. Il container dovrà aspettare, e la ragazzina è stata riaccompagnata a casa.