Quindicenne sparita da sei giorni. Gli amici: l’hanno rapita

Di certo Sarah non si è allontanata spontaneamente; di certo è stata portata via da qualcuno. Ad esserne convinti sono gli amici, ma soprattutto i genitori. Lei, Sarah Scazzi – 15 anni, alta poco meno di 1.60 centimetri per soli 40 kg – non era fidanzata, non aveva litigato con nessuno. Era una ragazza con un carattere determinato, ma mite. Una come tante che, da giovedì scorso, è scomparsa. Misteriosamente. Un vero e proprio giallo quello della sua sparizione che sta sconvolgendo Avetrana, piccolo paesino del tarantino. Attorno alle 14 di giovedì, la ragazza avrebbe dovuto raggiungere la cugina Sabrina, con cui aveva appuntamento per andare al mare. Doveva percorrere solo 400 metri, da casa sua fino all’abitazione della cugina. A quell’ora in giro non c’era nessuno. Così prima d’uscire, aveva avvisato la cugina. Poi il nulla: Sarah non è mai arrivata dalla cugina: è sparita. Sabrina ha aspettato un po’. E non vedendola arrivare, le ha telefonato. Il cellulare ha squillato a vuoto. Ha riprovato, ma nulla. Qualcuno ha rifiutato la chiamata, poi il cellulare è diventato muto. Anche ora il telefonino risulta spento. Circostanza che preoccupa gli investigatori: da giovedì decine di carabinieri sono mobilitati nelle ricerche. Hanno controllato cave alla periferia del paese, campagne, il litorale. Ma finora nulla di positivo. La madre la descrive come una ragazza senza grilli per la testa, con tanti amici. «Sono simpatica e dolce…mi piace stare con gli amici», scriveva di sé stessa su Facebook. E proprio sul social network un’altra cugina, Antonella, ha fondatoun gruppo di ricerca cui, finora, hanno aderito oltre 2.300 persone. «Sarah – scrive Antonella – ascoltava musica mentre andava dalla cugina: quindi non poteva rendersi contodiunapresenza dietro di lei».Qualcuno che potrebbe averla afferrata e portata via. Una terribile ipotesi che, man mano che passano i giorni, sta diventando un incubo. Nel paesino non si parla d’altro. E, intanto, si spera.