Nomadi, il piano al via: tra 7 giorni partono gli sgomberi

I privati diventeranno presto protagonisti del Piano Nomadi. Lo ha annunciato il Sindaco Alemanno al termine del vertice in Prefettura. «Faremo ordinanze per obbligare i privati a mettere in sicurezza le aree occupate da insediamenti abusivi per evitare che si ricreino dopo uno sgombero – ha detto Alemanno – non è possibile impedire la ricreazione di nuovi campi ma l’importante è che ci sia una pressione costante per far sì che progressivamente il fenomeno venga ridotto». Non solo parole. Entro una settimana, dopo un vertice tra vigili, polizia e carabinieri, inizieranno gli sgomberi dei circa duecento micro-campi abusivi di Roma. La chiusura progressiva di questi sarà affiancata dagli interventi ordinari già previsti dal Piano per quella degli insediamenti tollerati e degli abusivi più grossi. Da Roma partirà pure una proposta di intervento europeo: «La settimana prossima – spiega il Sindaco – il ministro degli Interni incontrerà il suo omologo francese, lo solleciterò a mettere sul tavolo dell’Ue la creazione di un piano nomadi complessivo che regoli i flussi, favorendo condizioni di vita migliori». (leggo)