Quagliarella verso la Juve tra le minacce dei tifosi

Sfumato l’affare Di Natale, la Juve ha individuato in Quagliarella l’attaccante per sostituire Diego. Dopo il rifiuto di Di Natale di trasferirsi a Torino, Marotta ha subito allacciato la trattativa con il Napoli per l’attaccante azzurro, Fabio Quagliarella. L’ipotesi di accordo con il club di De Laurentiis verte su un prestito con diritto di riscatto: 4,5 milioni subito, 10,5 il prossimo anno. Dopo aver raggiunto l’intesa con i campani, il dg juventino ha avuto una riunione fiume a Torino con Giuseppe Bozzo, procuratore del giocatore. Al termine, grande ottimismo. Il trasferimento di Quagliarella oggi sarà ufficiale ma non sarà semplice per la società napoletana far digerire ai tifosi la cessione: ieri a Boras gli ultrà hanno intonato cori poco rassicuranti («Se l’hai venduto ti massacriamo» e «Quagliarella non si tocca»). Per tutta la giornata il popolo partenopeo chiede sul web a Fabio Quagliarella di rinunciare alla Juventus, ma dovrà rassegnarsi. E’ lo stesso attaccante, a confermare tutto parlando ai tifosi accorsi a Boras: "Non è un tradimento: la ragione a volte prevale sul cuore. Le cose si fanno in tre". Pesanti i cori contro la società e contro il presidente Aurelio De Laurentiis.