La Svezia ritira mandato di cattura nei confronti di Assange

La Svezia ritira mandato di cattura nei confronti di Assange. Il fondatore di WikiLeaks era stato accusato di violenza sessuale. La Procura svedese ha ritirato il mandato di cattura emesso oggi nei confronti di Julian Assange, fondatore del sito Wikileaks, accusato di stupro e molestie. Lo ha annunciato la stessa Procura. Il trentanovenne australiano guida il sito di informazioni segrete finito nell’occhio del ciclone per la recente pubblicazione di 77mila documenti riservati del Pentagono sulla guerra in Afghanistan e proprio la settimana scorsa dalla Svezia aveva detto di essere pronto a pubblicare altri 15 mila documenti top secret.