Ricorso Fiat contro operai reintegrati

Ricorso Fiat contro operai reintegrati: "fu blocco volontario". La prima udienza il 6 ottobre a Melfi. Si svolgerà il 6 ottobre a Melfi la prima udienza del procedimento sul ricorso presentato dalla Fiat contro il reintegro di tre operai, due dei quali delegati Fiom-Cgil, licenziati dall’ azienda a metà luglio e reintegrati dal giudice del lavoro Minio il 9 agosto. Nel ricorso, lungo 53 pagine, l’ azienda elenca una serie di motivi di censura, ed in particolare sostiene come dal quadro istruttorio emerga – in sintesi – la "palese responsabilità"’ dei lavoratori nell’aver operato il blocco della produzione e nell’aver impedito ai lavoratori non scioperanti (circa 1.750), a fronte di 50 scioperanti, l’esercizio del diritto al lavoro. Il riferimento, in particolare, è al blocco di un carrello robotizzato che serve una linea di montaggio, blocco che secondo la Fiat fu volontario da parte degli scioperanti. -la7-