Arrestato medico che gettava i feti nel water

Il ginecologo originario della Sierra Leone, Rowland Williamson Taylor, in servizio all’ospedale di Arzignano (Vicenza), è stato arrestato dai carabinieri di Vicenza con le accuse di interruzione volontaria della gravidanza in struttura non idonea, falso ideologico e favoreggiamento della prostituzione. Dal 2006 il medico avrebbe allestito nel suo appartamento un piccolo ambulatorio e faceva abortire clandestinamente donne disperate e in difficoltà economiche, spesso immigrate irregolari. Nel referto medico si attestava, invece, che l’interruzione di gravidanza era avvenuta all’estero. Il costo dell’intervento variava dai 500 ai 1500 euro. I feti venivano gettati nel water. I militari del nucleo investigativo, nel corso di una perquisizione nell’abitazione del medico hanno sequestrato numerosi farmaci ginecologici, modelli prestampati intestati all’ospedale di Arzignano, numerosi ferri chirurgici e moderate quantità di marijuana. Wilson si trova da ieri nel carcere di Vicenza mentre il direttore generale dell’Usl 5 di Vicenza, Renzo Alessi, fa sapere che «Roland Williamson ha sempre avuto un comportamento irreprensibile. Da qualche giorno è stato sospeso dal servizio ma se le accuse penali a suo carico verranno confermate sarà immediatamente licenziato». -lastampa-