Lourdes: cessato allarme, riaprono santuari

Cessato allarme, una telefonata aveva annunciato l’ esplosione alle 15 di quattro ordigni nel sito del santuario. Le ricerche di ordigno hanno dato esito negativo e i santuari di Lourdes sono stati riaperti. Lo hanno annunciato fonti della Prefettura. Il sito era stato chiuso dopo una telefonata che annunciava l’esplosione di quattro bombe. Circa 30.000 pellegrini sono stati fatti sgomberare e sono state avviate le operazioni di bonifica. Allarme bomba al santuario del Lourdes. Nel primo pomeriggio sono stati evacuati circa 30 mila pellegrini dopo una telefonata, giunta alle 12 al commissariato di polizia che annunciava la presenza di quattro ordigni. Secondo quanto dichiarato dalla voce le bombe sarebbero dovute esplodere alle 15. I pellegrini sono stati allontanati e sono al sicuro. Tutto si è svolto con calma. E’ in corso la bonifica dell’area. E’ la prima volta che a Lourdes si vive un allarme bomba, e questo nel giorno del tradizionale pellegrinaggio dei francesi per la festa dell’ Assunzione.