Bossi? Elezioni anche a novembre

Per Bossi la mediazione è difficile si può votare anche a novembre. Le elezioni "si possono fare anche a novembre": così il leader della Lega Bossi, interpellato a margine di una festa del Carroccio nel Reggiano. Bossi si è poi detto "poco ottimista" sulla pacificazione tra Berlusconi e Fini. E sull’ipotesi di un governo tecnico: "sarebbe impopolare: è il popolo che viene espropriato del diritto democratico del voto". Ufficialmente la posizione della Lega Nord è chiara: no secco all’ipotesi di un governo tecnico perché «porterebbe il Paese nel caos e desproprierebbe il popolo del diritto democratico del voto». In realtà, al di là delle parole e delle dichiarazioni pubbliche, Bossi ai suoi emissari ha suggerito di sfruttare il mese di agosto per capire le reali intenzioni di alleati e avversari. «Per noi le elezioni non sono un problema: le vinciamo comunque» dice e ripete davanti alle telecamere e nelle feste leghiste. Ma non nasconde che al prossimo appuntamento con le urne preferirebbe arrivarci con il ”federalismo in tasca” e proprio per questo ha affidato un mandato esplorativo a Calderoli.