Il 2009 anno nero per le imprese italiane

Indagine di Bankitalia, giù fatturato e occupazione, e nel 2010è atteso un ulteriore calo di posti di lavoro Cala il fatturato,scende l’ occupazione, toccano il picco dalla crisi del 1993 le ore di cassa integrazione. Il 2009 si conferma un anno nero per le imprese italiane: il calo del fatturato prende le forme di un vero e proprio crollo, avendo registrato un ribasso dell’8% in termini reali rispetto all’anno precedente, e per l’industria il dato è ancora peggiore (-11,6%). E’ quanto emerge dal’indagine della Banca d’Italia sulle imprese industriali e dei servizi dai 20 addetti in su. Anche l’occupazione ha sofferto: nel 2009 ha segnato una flessione del 2% (per l’industria -2,6%). E le attese per il 2010 indicano un ulteriore calo dei posti di lavoro (-1,5%). Flop anche per il mercato dell’ auto: crollo delle immatricolazioni a luglio, con un -26%. Il 2009 si conferma un anno nero per le imprese italiane: il calo del fatturato prende le forme di un vero e proprio crollo, avendo registrato un ribasso dell’8% in termini reali rispetto all’anno precedente, e per l’industria il dato è ancora peggiore (-11,6%). E’ quanto emerge dal’indagine della Banca d’Italia sulle imprese industriali e dei servizi dai 20 addetti in su. Anche l’occupazione ha sofferto: nel 2009 ha segnato una flessione del 2% (per l’industria -2,6%). E le attese per il 2010 indicano un ulteriore calo dei posti di lavoro (-1,5%). Flop anche per il mercato dell’ auto: crollo delle immatricolazioni a luglio, con un -26%.