Eolici: Enel rafforza la propria presenza in Grecia

Enel rafforza la propria presenza in Grecia e nel settore delle rinnovabili. Il gruppo ha firmato oggi un accordo con Damco Energy (Gruppo Copelouzos) e International Constructional (Gruppo Samaras) per acquisire il 30% (con diritto di portare la quota progressivamente all’80%), di una serie di progetti eolici, fino a 1400 MW, nel paese ellenico. L’accordo – si legge in una nota – prevede inoltre ” una opzione per partecipare allo sviluppo di ulteriori 180 MW in Bulgaria, in una regione nei pressi della Tracia”. I nuovi progetti eolici in Grecia sono localizzati nelle zone ”piu’ ventose del paese, principalmente in Tracia, dove Enel opera gia’ 63 MW, nel Peloponneso e in Evia dove Enel ha in attivita’ 16 MW” ricorda la nota spiegando che il gruppo e’ ”oggi il terzo operatore nelle rinnovabili in Grecia con 91,3 MW di capacita’ installata e 36,1 MW in costruzione il cui completamento e’ previsto entro fine anno”. In Grecia, attraverso la joint venture Enelco, di cui controlla il 75% Enel si e’ aggiudicata ”la prima gara bandita dall’authority HTSO, per nuova capacita’ a gas e a breve dara’ anche l’avvio alla costruzione di un impianto a ciclo combinato di 443 MW a Viotia che dovrebbe entrare in produzione alla fine del 2010”. L’ulteriore crescita di Enel in Grecia e’ ”in linea con la strategia globale del Gruppo nelle rinnovabili e con il suo ruolo di maggiore societa’ non-incumbent nell’Europa sud-occidentale attraverso 900 MW di generazione in Bulgaria, 200 MW di progetti eolici, nuova capacita’ a carbone e 2,5 milioni di clienti nella distribuzione in Romania e un progetto, in fase di sviluppo, per la costruzione di un impianto a carbone in Albania”.