Bossi: la manovra si può modificare

L’apertura di Bossi: «Possibili le modifiche». Il ministro apre alle Regioni. Bossi rassicura i governatori dopo il no del premier. I tagli ci saranno, ma dovranno essere concordati con le Regioni. È stato presentato ieri in serata l’emendamento della maggioranza alla manovra. Confermata quindi la linea di Silvio Berlusconi che aveva aperto a possibile modifiche senza però che si andassero a intaccare i saldi finali. Ad anticipare questa modifica era stato Umberto Bossi. La manovra invece «si può modificare» aveva detto Bossi. Domani a Roma è prevista una mobilitazione dei prefetti. La loro paura è che il taglio parziale delle Prefetture possa «scardinare il sistema sicurezza sul territorio», aveva detto nei giorni scorsi dal prefetto di Roma, Giuseppe Pecoraro, che non ha esitato a parlare di ritorno al fascismo. E da domani partono gli aumenti di 1 o 2 euro per le autostrade collegate con i tratti autostradali o i raccordi Anas. Come pure ci sarà l’obblig o della fattura elettronica oltre i 3.000 euro. Ed è previsto un giro di vite su inaugurazioni, giornate e feste celebrative, che ora dovranno essere autorizzate. -dnews-